Scopriamo le aree geografiche friulane in cui viene prodotto il Pinot Nero: qualitą eccellente in entrambe le vinificazioni

Le zone di produzione di Pinot Nero in Friuli Venezia Giulia si identificano principalmente lungo il fiume Isonzo, nella fascia collinare solcata dal Tagliamento, in Collio e nei Colli Orientali.

In quest'ultima zona viene prodotto un vino dal color rosso rubino non molto intenso, che se invecchiato assume un tono granato; il profumo è intenso ma delicato mentre al palato risulta asciutto e gradevole con un leggero retrogusto amarognolo.

Nel Collio Goriziano viene prodotto con le uve del vitigno omonimo ed è anch'esso caratterizzato da un colore rosso rubino che può assumere varie intensità; l'odore è davvero intenso mentre al gusto si dimostra gradevole e vellutato.

In caso di invecchiamento di almeno 3 anni, di cui almeno 6 mesi in botte di legno, e con una gradazioni minima di 12 gradi il Pinot Nero del Collio Goriziano può fregiarsi dell'etichetta "Riserva".

Tra la Provincia di Udine e quella di Pordenone si produce un ottimo Pinot Nero di color rosso rubino tendente al granato in caso di invecchiamento, caratterizzato da un profumo alquanto delicato e da un sapore secco armonico: la gradazione minima è di 10,5 gradi che arriva all'11,5 per il "Superiore".

In caso di vinificazione in bianco viene prodotto anche nel tipo Spumante caratterizzato da una spuma fine e persistente e dal tipico colr giallo paglierino che può variare di intensità.